Come si sceglie un insegnante di canto - Lezioni di Canto Online - Roberto delli Carri Vocal Studio
  • Per informazioni: +39 320 03 76 337
  • Mail: info@robertodellicarri.com -
  • Studio: Via dei Sulpici, 15 - Numidio Quadrato - Tuscolana
  • Come si sceglie un insegnante di canto

    Trovare il migliore insegnante di canto

    Per via della mia attività di insegnante professionista di tecnica vocale ricevo quotidianamente richieste e domande sulle lezioni che tengo.

    “Roberto, quanto costa una lezione?”  e  “…dove si trova il tuo studio?” sono sicuramente le domande più comuni. Buone domande, non c’è dubbio!

    Tuttavia, sebbene il costo e il luogo in cui insegna un insegnante di canto siano due importanti fattori che guidano normalmente la scelta da parte degli studenti di canto, ce ne sarebbero a mio avviso soprattutto altri da considerare quando ci si mette alla ricerca di un ottimo insegnante.

    Proverò a riassumerli in 8 punti, con l’auspicio che possano permetterti di trovarne uno serio e ben preparato.

    1 .  Dovresti anzitutto sapere se l’insegnante di canto che hai trovato è principalmente un insegnante di “Tecnica Vocale”, cioè ti mostra COME cantare oppure se è un insegnante di “Stile e/o Repertorio”, cioè ti mostra cosa cantare, dandoti dei suggerimenti stilistici per curare il tuo repertorio, l’espressività, il tuo comportamento sul palco ecc.

    Dei due tipi, a mio avviso, l’insegnante di tecnica vocale è il più importante. Difatti, senza la capacità tecnica di cantare in maniera libera e naturale in tutte le parti della tua estensione sarai molto limitato nella scelta del materiale da eseguire.

    Non ti nascondo che non è semplice trovare un buon insegnante di tecnica vocale: è piuttosto frequente imbattersi nella figura dell’insegnante di stile, oppure del musicista accompagnatore che suona uno strumento mentre tu canti.

    Ulteriori approfondimenti sulla differenza tra insegnanti di tecnica vocale ed insegnanti di stile qui!

    2 . La metodologia dell’insegnante non dovrebbe ridursi solo all’utilizzo di frasi preconfezionate come: “dammi più appoggio”, “canta con il diaframma”, “tira fuori la voce”, “metti il suono in maschera”, “spalanca la bocca”, “togli il suono dalla gola!”.

    Queste come molte altre espressioni piuttosto iperinflazionate tra gli insegnanti di canto, oltre a basarsi su una terminologia vaga ed imprecisa, risultano inefficaci perché:

    – richiedono al cantante un controllo attivo e localizzato delle singole meccaniche dello strumento vocale piuttosto che mirare all’equilibrio derivante dal loro lavoro sinergico e coordinato;

    – tali espressioni non risalgono alla causa del problema!

    Difatti, quello che queste frasi domandano è già il risultato finale e di solito non gli si da alcuno strumento che gli permetta di poter fare quanto richiesto, perpetuando a lungo il senso di frustrazione del cantante che probabilmente ad un certo punto comincerà a dubitare della propria intelligenza, del proprio potenziale o della propria attitudine al canto.

    Ulteriori approfondimenti sulla differenza tra i metodi di canto qui!

    3 . Prima di cominciare a lavorare con un insegnante di canto dovresti verificare le sue credenziali, le sue qualifiche professionali.

    Alcune buone domande da farti sul suo percorso professionale potrebbero essere:

    Quali studi ha compiuto per diventare INSEGNANTE? Per quanto tempo è stato addestrato? Da chi è stato addestrato?

    Altre buone domande potrebbero essere:

    Quali sono gli studi che l’insegnante a cui intendo rivolgermi ha compiuto come cantante? Dove? Per quanto tempo? Quali sono le sue esperienze?

    Ricorda soltanto che, per quanto possa essere importante che l’insegnante di canto abbia un certo livello di esperienza come cantante, il fatto di cantar bene non equivale a saper insegnare bene!

    Insegnare è un arte davvero complessa, che faticherei a riassumere in qualche riga.

    Chi insegna, ad esempio, non dovrebbe limitarsi a recitare alcune frasi fatte (vedi sopra) nè dovrebbe tentare di trasmettere le proprie sensazioni all’allievo mediante il ricorso ad immagini fantasiose come: “pensa di cantare con un uovo in bocca”, o “pensa ad una pallina che ti rotola davanti alle labbra”.
    Risolvere problemi tecnici o ripristinare il corretto funzionamento di strumenti vocali compromessi da anni di abusi richiede studi specifici e approfonditi, una metodologia logica ed efficace e un sapiente ed esperto utilizzo di strumenti (vocalizzi) che guidino l’allievo verso l’effetto desiderato permettendogli di vivere la SUA personale esperienza delle sensazioni prodotte dai suoni, piuttosto che la ricerca delle sensazioni avvertite dall’insegnante.

    4 . Dovresti valutare la capacità tecnica dell’insegnante di canto.

    Non è necessario che la voce dell’insegnante sia la più bella del mondo. E’ invece davvero importante che sappia dimostrarti come affronta i “punti di passaggio”. Chiedigli di eseguire una scala dal basso della sua estensione fino alla zona più acuta con la vocale “A”.

    Fai un’audizione al tuo insegnante!

    Se in acuto urla o noti costrizione muscolare, oppure se ad un certo punto la sua voce “balla” o slitta in falsetto, o ancora se avviene un cambio di qualità tra il basso e l’alto come se cantasse con due voci diverse piuttosto che con una sola, se non riesce a mantenere omogeneità timbrica tra le note basse e quelle acute, quest’insegnante verosimilmente ti insegnerà a fare la medesima cosa.

    5 . Un buon insegnante di canto non accetta soltanto studenti del suo stesso sesso o del sesso opposto.

    Un insegnante che conosca a fondo una buona tecnica vocale può insegnare sia alle voci femminili che a quelle maschili, senza limiti di età.

    6 . Un buon insegnante non dovrebbe cercare di farti cantare come lui/lei.

    Un insegnante di canto dovrebbe ESCLUSIVAMENTE cercare di sviluppare la libertà vocale che farà risaltare la personalità della TUA voce.

    7 . Non dovresti accontentarti del primo insegnante che ti capita, dovresti essere TU a scegliere il tuo insegnante piuttosto che prenderti ciò che altri decidono di affidarti.

    Scegli il miglior insegnante di canto che TU possa permetterti!

    8 . Non dovresti selezionarlo in base al costo delle sue lezioni ma in base alla qualità del suo insegnamento e dei risultati ottenuti!

    Imparare a cantare correttamente è un percorso ed è importante che tu possa monitorare costantemente i tuoi progressi. Se questi, nonostante il tuo impegno e la tua costanza tardano ad arrivare, dovresti proprio considerare l’ipotesi di cambiare insegnante.

     

    FAQ:

    “Ma Roberto, nella zona in cui vivo non ci sono insegnanti di canto che posseggono i requisiti di cui parli…”

    Se sei realmente motivato/a, se ne hai la possibilità e non vuoi correre il rischio di perder tempo ad imparare istruzioni che ti accorgerai presto di dover disimparare, allora VIAGGIA e cerca la migliore guida che tu possa trovare…SEGUILA!

    Se può consolarti ho viaggiato per migliaia di chilometri prima di trovare il mio mentore negli States! …Ma ne è valsa la pena!!!

    Se non hai la possibilità di investire denaro per viaggiare allora l’attuale tecnologia può aiutarti. Molti insegnanti capaci e ben addestrati a lavorare con studenti a distanza insegnano via Skype in videoconferenza con ottimi risultati.

    …Non ne sei sicuro? Bene, perchè è proprio così che ti voglio!!! Scettico!!! … Ma non immobile! …provare non costa nulla e non ha mai fatto male a nessuno.

    “Roberto, ho sentito alcuni cantanti che avevano studiato con quegli insegnanti che tu consigli di evitare.

    Come mai quegli studenti avevano comunque un bel suono?”

    – E’ piuttosto difficile sapere se un cantante avesse già una naturale predisposizione per una buona tecnica vocale PRIMA di aver studiato con quell’insegnante.

    Molti insegnanti di canto costruiscono la loro reputazione solo grazie al successo dei loro studenti. Ne segue che altri si rivolgono a quell’insegnante grazie al modo di cantare di quegli studenti, senza sapere come essi sarebbero stati SENZA quell’insegnante!

    Spero di aver delineato almeno in parte l’identikit dell’insegnante che potrà meritare la tua fiducia!

    Per il momento ti faccio un grande in bocca al lupo per la tua ricerca!

    Roberto

    _______________

    SCARICA l'eBook "iMIX. La tecnica vocale secondo la didattica del MIX".
    _______________

    "Roberto delli Carri è considerato da molti come uno dei più qualificati
    e competenti insegnanti di tecnica vocale in Italia e non solo..."

    Esperto della Tecnica Vocale del "MIX" - Lezioni di canto professionali in studio a Roma e via Skype
    _______________

    VUOI PORTARE LA TUA VOCE AL LIVELLO SUCCESSIVO?
    CLICCA su PRENOTA per cominciare SUBITO!

    • facebook
    • googleplus
    • linkedin
    • skype
    • twitter
    • youtube
error: Il contenuto è protetto